Il lato oscuro della costa asp

CISIM

Viale Giuseppe Parini 48, Lido Adriano (RA)

PRESENTAZIONE

ATTIvità

collaborazioni

v

contatti

our story

about us

Il Lato Oscuro della Costa nasce come un collettivo di giovani rapper che vanta una notevole produzione, molti i concerti dal vivo in tutta Italia. Da anni hanno eletto Lido Adriano a proprio territorio d’appartenenza e ispirazione, per la sua universalità di periferia globale, mosaico di etnie che mantiene il concetto circoscritto di quartiere.

Dal 2010 il collettivo viene trasformato in associazione culturale, successivamente modificata in associazione di promozione sociale.

Il Direttivo è composto da tre soci lavoratori: Federica Francesca Vicari, direttrice organizzativa, Lanfranco Vicari, direttore artistico, Massimiliano Benini, responsabile comunicazione e presidente; 8 consiglieri, per la maggior parte under 35, e un gruppo di volontari e volontarie.

Lido Adriano è una polifonia di voci e di destini. Sta diventando luogo in cui approfondire le ragioni e le urgenze del nostro tempo.

A Lido Adriano la presenza di una popolazione quasi completamente immigrata mette in relazione la dimensione locale con quella globale.

Nonostante la presenza dei diversi gruppi nazionali, culturali, religiosi, e dei turisti, la conflittualità all’interno del paese è quasi inesistente. Questo non significa però relazione, non vi sono spazi per esprimere un confronto.

CISIM è un acronimo, sta per “Centro internazionale studi e insegnamenti mosaico”. La scelta è stata quella di mantenere il nome per un luogo che oggi ha modificato il suo utilizzo, trasformandosi in spazio culturale.

Il CISIM è da noi considerato come una “Casa del Popolo per Lido Adriano”

Le case del popolo sono stati luoghi di ritrovo e di incontro, hanno incarnato la possibilità e la volontà di socialità e di svago, caratterizzata da una connotazione politica che non tralasciava l’azione nella società civile.

Oggi, parlando di una casa del popolo per Lido Adriano, pensiamo non tanto alla connotazione politica quanto alla sua funzione di luogo di incontro, confronto e partecipazione alla vita sociale e culturale di una comunità.

com’è nato il cisim

2007

Il Teatro delle Albe, la cooperativa sociale Libra e il gruppo rap Il Lato Oscuro della Costa, hanno iniziato ad immaginare un centro sociale e culturale per il paese, che corrispondesse anche alle loro vocazioni.

giugno 2009

Gli enti hanno avuto in concessione dal Comune di Ravenna il centro CISIM che era chiuso oramai da quattro anni.

novembre 2010

Il Lato Oscuro della Costa APS inizia a gestire il CISIM

staff

Massimiliano Benini

  • Presidente dell’Associazione
  • Grafico e ufficio promozione web del Centro Culturale Cisim
  • Gestisce il sito www.ccisim.it 
  • Gestione del calendario eventi: si occupa della gestione del calendario di programmazione, per eventi e iniziative, anche esterne all’organizzazione, come la richiesta della sala da parte di privati, associazioni, oppure dal Comune di Ravenna
  • Manutenzione: gestisce la parte legata alla manutenzione del Centro e del cortile circostante, tenendo contatti con professionisti e Uffici Tecnici del Comune di Ravenna
  • Laboratori: si occupa di una parte di laboratori legati a grafica e serigrafia
Competenze ed Esperienze

Rapper del gruppo musicale Il lato oscuro della costa e artista emergente in campo teatrale, ha svolto studi legati all’arte e negli ha partecipato a diversi laboratori della non – scuola del Teatro della Albe, sia come partecipante sia come guida. Nel 2010, assieme alla sua Associazione, della quale è vice presidente, inaugura il Cisim a Lido Adriano, negli ultimi anni ha svolto corsi di grafica e web design.

Federica Francesca Vicari

  • Vice Presidente e Direttrice Organizzativa – Amministrazione
  • Ufficio promozione e comunicazione
  • Logistica e accoglienza
  • Ufficio relazioni con Enti Pubblici e Privati
  • Ufficio stampa e relazioni con i giornali locali e regionali
  • Responsabile della zona punto ristoro
  • Gestione volontari
  • Responsabile sicurezza e coordinamento con RSPP
  • Progettazione bandi
  • Laboratorio di teatro, coordinamento di tutti i laboratori organizzati e promossi
Competenze ed Esperienze

Ha studiato storia dell’arte per dieci anni, specializzandosi in arte contemporanea. Ha svolto numerosi laboratori legati alla non scuola del Teatro delle Albe e dal 2007 ha iniziato a fare piccole esperienze nel campo dell’organizzazione di eventi. I suoi studi universitari dedicati alle arti visive, le ha permesso di acquisire le conoscenze necessarie per la realizzazione di mostre all’interno del Cisim e di invitare artisti e writers per la realizzazione di opere murarie all’interno del Centro sopracitato. Ha inoltre fatto un tirocinio formativo all’interno del Teatro San Martino di Bologna come organizzatrice di eventi, acquisendo competenze lavorative che ha poi migliorato e ampliato nella gestione del Cisim. nel 2014 ha svolto il servizio civile presso Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna, seguendo in modo particolare le attività legate alla promozione alla lettura, catalogazione per le Biblioteca Decentrate del territorio, acquisizione di testi e ricerche bibliografiche. Ha inoltre affiancato Nicoletta Bacco e Silvia Travaglini nella progettazione della nuova ala della Biblioteca Classense dedicata agli adolescenti, la Biblioteca Holden, selezionando libri, cd musicali e chiamando artisti locali per la realizzazione di pannelli decorativi per la sala. Dal 2016 è stata assunta dall’etichetta di hip hop indipendente Glory Hole Records per seguire la promozione degli artisti via web.

Lanfranco Vicari

  • Consigliere
  • Direttore Artistico
  • Progettazione e direzione dei laboratori hip hop e dei laboratori musicali che l’associazione promuove al Cisim e in molte parti della Romagna 
  • Direzione tecnica, lavorando con professionisti per mettere ogni artista nelle migliori condizioni possibili
  • Manutenzione e migliorie degli spazi, il Cisim per sua natura muta continuamente e occorre una spesso modificare lo spazio per far coesistere tutte le attività che lo rendono vivo.
Competenze ed Esperienze

Rapper del gruppo musicale Il lato oscuro della costa, da circa quattro anni è impegnato nella carriera solista con lo pseudonimo di Moder.
Artisticamente ama collaborare con vari percorsi musicali e non, tra cui anche il teatro: “P.P.P.” (insieme a Roberto Magnani), con “Il Volo” (con Luigi Dadina , Tahar Lamri , Francesco Giampaoli , Diego Pasini); con Brutture Moderne (realtà discografica molto attiva nella pubblicazione di dischi e nella promozione di live). Da molti anni affianca all’attività artistica laboratori sul rap con adolescenti e non solo, focalizzandosi sia sul “lavoro” artistico sia sulla disciplina tecnico stilistica, indispensabile per approcciarsi al rap e indagando il rapporto tra lo stile e racconto di se. La fitta attività di live gli permette di vedere ed entrare in contatto con moltissime realtà musicali italiane, questo aspetto è diventato negli anni un grande vantaggio per le programmazioni musicali del CISIM. L’esperienza decennale di tecnico del suono gli ha permesso di rendere il Cisim un luogo accogliente e adatto alla programmazione proposta.

…il problema fondamentale dell’arte del mosaico è come esprimere la continuità della forma partendo dalla discontinuità del materiale.

Henri Lavagne

Il mosaico attraverso i secoli

Il Cisim si dà l’obiettivo di accostare tessere, in un insieme in cui la giustapposizione e la diversità dei componenti appaiono caratteristiche più rilevanti che non gli elementi di unità. Per chi osservi l’insieme ponendosi ad una certa distanza, questa unità mantiene una sua specifica essenza, creando immagini nuove e inaspettate.

work

le nostre attività

Attività Musicali

Incontri Pubblici e Convegni

Attività Teatrali

Ospitalità e Residenze Artistiche

Laboratori Artistici e Attività Formative

Mostre

attività musicali

Negli anni ci siamo occupati di svariate attività musicali.
Oltre a una programmazione di concerti annuale che spazia dalla musica sperimentale al rap, dal jazz alla computer music, proponiamo diverse rassegne e festival con cadenza periodica, tra cui:

Approdi Ancoraggi di Musica Teatro e Picnic sul prato

Rassegna estiva musicale e teatrale nata nel 2018 in collaborazione con Ravenna teatro – Drammatico Vegetale. Gli spettacoli sono rivolti ai bambini e alle famiglie da una parte, ai giovani dall’altra e sono pensati per coivolgere i turisti dell’area mare e i cittadini del territorio ravennate.

Deve Ancora Venire

Rassegna musicale invernale nata in collaborazione con l’etichetta discografica Brutture Moderne. Centro della programmazione è la musica cantautorale italiana e straniera.
Underground Rap Festival
– UNDER FEST

Dal 2013 viene organizzato il Underground Rap Festival – Under FEST che prevede varie giornate tra concerti e incontri con artisti “underground” del genere rap/hip hop da tutta Italia.                

L’evento nasce per aggregare e presentare nuove formule di approccio alla musica rap (che negli ultimi due anni è diventato il genere più ascoltato dai ragazzi tra i 12 e i 35 anni), creando una piattaforma di contatti e collaborazioni tra artisti, oltre ad un corridoio comunicativo tra questi e il pubblico

Festa della Repubblica a Lido Adriano

Lido Adriano oggi è per numero di abitanti residenti (quasi 7000) la prima frazione del comune di Ravenna. Più dell’86% dei residenti sono immigrati provenienti da altre regioni italiane o dall’estero. Gli stranieri superano il 37% della popolazione complessiva: 57 le nazioni di provenienza.

Dal 2008, in occasione della Festa della Repubblica, organizziamo un Festival gratuito articolato in mostre, incontri, concerti e conferenze ospitate nei luoghi del lido ravennate, come stabilimenti balneari, strade, parcheggi, marciapiedi e parchi pubblici, in un’ottica di periferia urbana viva e culturalmente aperta.

L’obiettivo è quello di coinvolgere i ragazzi e le famiglie delle diverse comunità che compongono la popolazione locale.

Questo per noi è il modo migliore di celebrare questa festa e suoi valori. 

Si prediligono concerti di artisti e bande musicali di ogni provenienza e genere, che possano arricchire il pubblico e creare nuove connessioni tra il nostro lavoro e realtà ancora sconosciute, o semplicemente non coinvolte. La musica popolare, nel senso stretto del termine, è bagaglio culturale e derivazione di tutto ciò che è la cultura contemporanea a 360 gradi. Uno sguardo al futuro prossimo non può esserci senza la conoscenza di un passato lontano.

Gli ospiti che si sono susseguiti in questi dieci anni

Associazione Perda Sonadora, Guido Guidi, Mariangela Gualtieri, Anna Amadori, Elena Bucci, Silvia Loddo, AtelierSì, Giovanni Nadiani, Annalisa Teodorani, Fiorenza Menni, Andrea Mochi Sismondi, JoakimEskildsen, Elena Di Gioia, Faat Abedin, Amet Iasar, Elio Pugliese, Claudia Castellucci, Micamera/lens base darts, CreaA/Centro di Ricerche Etnografiche e di Antropologia applicata “Francesca Cappelletto”, Street Art Academy Labs di Milano, U.net, Wu Ming2 e Contrada Merla, Kyodo, Musteeno, U.G.O., Filippo Papetti, Osservatorio Fotografico, Alberto Bucci, Maria Martinelli, Fabrizio Varesco, Gerardo Guccini, Massimo Marino, Pietro Valenti, TaharLamri, Massimo Ortalli, Cristina Valenti, Elettra Stamboulis, Eraldo Baldini, Francesca Mazza, Dante Bolognesi, Laura Orlandini, Antonella Agnoli, Lorenzo Donati, Renata Molinari, Igiaba Scego

Rap Sofà

Il “Rap Sofà”, come rassegna musicale, per noi prima che un’idea è sempre stata un’esigenza: stare insieme e condividere musica, barre, passione.

Negli anni ha cambiato pelle, mille volte, e quest’anno abbiamo scelto di costruirlo insieme a tutti i ragazzi che da anni frequentano il CISIM.

Abbiamo speso tempo ed energie a confrontarci per costruire una programmazione comune che mescolasse artisti di livello nazionale e i migliori artisti emergenti del territorio il tutto tenuto insieme dai dischi del leggendario Dj Nersone, ma anche dei giovani Tony Lattuga e Dj 2click.  

Scegliamo di ripartire dal basso, aprendo uno spazio di confronto, competizione e condivisione. Il tutto succederà al CISIM totalmente GRATIS, per rianimare le domeniche infinite che ci porterà l’inverno.

progetto                               discografico

Il progetto è incentrato sulla ricerca e selezione dei nuovi autori e gruppi emergenti per i quali sono previste residenze artistiche e produzioni discografiche.

La scelta e l’individuazione dei nuovi autori/gruppi emergenti viene svolta in due maniere:

 1)  nell’ambito strettamente locale verrà fatta una scelta diretta di giovani artisti che hanno, a livello musicale, caratteristiche innovative. Questa scelta verrà fatta da un team di esperti musicali (giuria) coinvolti nel progetto, che faranno una mappatura dettagliata dei nuovi talenti e decideranno su quali lavorare.
 2)  nell’ambito regionale, con particolare attenzione alle province di Rimini, Ravenna e Bologna, verranno fatti, nell’arco dell’anno solare call o contest aperti a chiunque possa rispondere alle caratteristiche del bando regionale (musicisti, gruppi, formazioni che non abbiano pubblicato più di 2 album con etichette discografiche, che non siano attivi da più di 5 anni nel settore musicale, residenti o domiciliati in Regione, nel caso di gruppi che almeno il 50% di questi dev’essere residente o domiciliato in Emilia-Romagna).

L’associazione si concentrerà principalmente sulla musica urban/hip hop/rap e sul nuovo cantautorato, che sono, per la stessa, gli ambiti musicali di riferimento e di maggiore ricerca artistica.

Nel 2021 sono già stati individuati tre progetti musicali, uno edito a metà anno, altri due in fase di produzione.

Ospitalità e residenze per artisti

Sono stati ospitati artisti e musicisti, creando con loro una collaborazione, ma anche un vissuto comune che crea un cortocircuito artistico e umano.

Le residenze hanno dato luogo a iniziative, concerti, incontri, laboratori, permettendo di far conoscere il lavoro di questi al pubblico.

Tra gli artisti che sono passati da noi si annoverano:
Filippo Molinari, Antonio Maiani, Teatro Onnivoro, Aldo Becca, Michele Mazzani, Teatro delle Ariette, Le Due Moine, Francesco Giampaoli, Bruno Dorella, OvO, Enzo e Lorenzo Mancuso, Ronin, La Favela Chic, Mirto Baliani, Tahar Lamri, Moder, Roberto Magnani, Fuoco Fatuo, Dissenso Cognitivo, Luigi Dadina, Tomoz, Gola, Basik, NoNeim, Davide Bart Salvemini, Soevv, Chiara Miccoli, Alessandro Renda, Collettivo CaCo3, Associazione Marte, Davide Reviati, Osservatorio Fotografico, Matteo Biserna, Lapis Niger, Taylz, Tark, Primo& Tormento, Alessandro Renda, Eduardo Relero, Luca Gennari, Giovanni Lami, Teatro delle Albe, Laura Gambi, Yuko Kaseki (Giappone/Berlino), Stefania AlosPedretti, Collettivo La Melassa, Alessandro e Francesco Tedde, Max Penombra, Francesco “Nersone” Guglielmelli, Danny Zannoni, Asinitas, NicoNote, Juri Ancarani, Alfredo Portone e Antropotopia.

INCONTRI PUBBLICI E CONVEGNI

Conferenze, convegni e incontri di diverso tipo vengono inseriti nella nostra programmazione annuale oltre che essere parte integrante di determinati festival come la “Festa della Repubblica di Lido Adriano”.  

 

 

Dal 2021 è nata “Istantanee”, un peculiare format per la realizzazione dei talk che ha l’intento di aiutare lo spettatore ad analizzare il proprio presente.

Laboratori e attività formative

I laboratori, tutti tenuti da professionisti dei vari settori e di cui la partecipazione è quasi sempre gratuita, hanno l’obiettivo di indagare e di vivere la musica in tutte le sue forme. 

Oltre che nella nostra sede si tengono e sono stati svolti in altre città dell’Emilia Romagna. Abbiamo lavorato in collaborazione con realtà culturali sul territorio di Roma, Firenze, Milano, Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto. Inoltre è nata una collaborazione permanente con lo IAC – Centro Arti Integrate di Matera.

TIPOLOGIE
  • laboratorio di rap,
  • laboratorio di produzione,
  • laboratorio di canto e di beat-making
  • laboratorio di fotografia
  • laboratorio di teatro
  • laboratorio di disegno
  • laboratorio di parkour
  • laboratorio di danza hip hop

Fogli bianchi

Laboratorio di Rap

Attività teatrali

In collaborazione con altre realtà del territorio di Ravenna, abbiamo ospitato e ospiteremo spettacoli teatrali.
Per le stagioni dal 2013 al 2015, assieme a Ravenna Teatro e Cooperativa E, abbiamo dato vita al progetto triennale ‘Ravenna viso-in-aria’, che prevedeva un’unica programmazione con tre diverse direzioni artistiche, dislocata in tre diversi luoghi (Cisim, Teatro Rasi e Almagià), volta ampliare l’offerta teatrale e culturale della città di Ravenna.
Dopo il 2015 sono continuate numerose collaborazioni con compagnie teatrali del territorio e non. Un esempio ne è la rassegna “Approdi – Ancoraggi di musica, teatro e pic nic sul prato”.

mostre

Gli allestimenti di mostre sono collegati agli eventi e alle tematiche degli incontri pubblici.

Negli anni sono state realizzate mostre artistiche di:
Lapis Niger, Tomoz, Matteo Biserna, Andrea Fiumana, Veronica Azzinari, Chiara Miccoli, Serena Onofri, GnuChè?, Valentina Donatini, Marco Luongo, Federica Francesca Vicari, Alessandra Dragoni, Michele Papetti, Filippo Molinari, Luca Gambi, Luciani Nadalini, Nicola Baldazzi, Gola, Nicolò Montalbini, Taylz, Pietro Galeati, Tony Maccheroni e Aliy Toumi, Marco Parollo, Veronica Lanconelli e Giulio Magnifico

,Costruire sopra al caos

 

Sono 10 anni che in Viale Parini 48 a Lido Adriano le porte sbattono, tra chi arriva e chi parte. Chi per un giorno, qualche ora, chi per mesi, alcuni per anni: l’unico sempre che ci è concesso di immaginare. Come si può dare una forma a questo caos di laboratori, dj set, spettacoli, corsi di italiano, spettacoli, concerti?
Credo che il Cisim sia soprattutto fondato sull’errore: siamo approdati qui per sbaglio cercando una casa per la nostra musica. Da li siamo partiti e, incidente dopo incidente, abbiamo provato a tracciare un sentiero, tra i cespugli, le paludi, le parole. Non sono sicuro questo sentiero sia o possa diventare mai una strada, cos’è poi una strada? Un passaggio liscio in mezzo al nulla, una radura d’asfalto, un ostacolo tra ciò che non conosci e ciò che chiami casa.
L’errore dicevamo, noi non eravamo nati per lavorare nella “cultura”, non abbiamo soldi, non abbiamo titoli particolari, conosciamo solo il lavoro siamo operai, baristi, facchini, bagnini.
La nostra formazione passa per incontri casuali, libri in prestito, PERSONE fondamentali che ci hanno aiutato e in qualche caso preso per mano, accettando di sbagliare insieme a noi.
Ecco rivendichiamo il rischio di sbagliare nelle scelte, nei modi, nei metodi, nelle parole. Se sbatti la porta per entrare non ti chiediamo nulla tranne il coraggio di rivendicare e firmare ogni sbaglio.
Ogni errore ci ha dato la possibilità di vedere mondi possibili in alcuni ci siamo persi e continuiamo a perderci, altri li abbiamo solo attraversati provando a uscirne illesi.
Ora la porta sbatte spesso e siamo sempre di più a scegliere errori nuovi. Il Cisim era una scuola di mosaico abbandonata, nel 2010 quando quelle porte hanno ricominciato a sbattere parlavamo di “mosaico di culture”, piccoli frammenti che insieme possono dare un disegno. Non so se il disegno sia leggibile, ancora meno se sia bello, ma le tessere sono sempre di più: famiglie, bambini, adolescenti, artisti, tecnici, volontari, amici, muratori, responsabili della sicurezza, elettricisti, giardinieri, grigliatori, ristoratori. Corpi, cuori, occhi, mani, storie impossibili da riassumere in queste righe. Forse questo errore è diventato più grande di noi, un errore irreparabile per fortuna, un errore che rivendichiamo e firmiamo ogni giorno, un appello continuo, presenti e assenti, nomi e cognomi, in mezzo c’è anche il nostro.
Rinnoviamo l’errore e se le porte non basteranno più andremo fuori, tra l’asfalto, le radici in rilievo, sui marciapiedi frantumati, le piazze svuotate, le cabine telefoniche, le panchine scrostate, i parchi giochi con l’erba alta, sotto le insegne luminose dei bar; che se sbagliamo, ed è sicuramente così, sbagliamo per imparare a sbagliare di nuovo senza paura di farci male.

Moder

collaborazioni

Le attività sono state e saranno realizzate in collaborazione con diversi enti, gruppi informali e artisti attivi sul territorio ravennate e nazionale.

TERRITORIO RAVENNATE
  • Spazio Polivalente Agorà,
  • Il Centro Sociale “Desiderio”,
  • Pro Loco di Lido Adriano e Porto Fuori, ,
  • Servizi Sociali,
  • Caritas,
  • Associazione di Volontariato “Amare Lido Adriano”,
  • Coop Libra,  
  • Informagiovani/Informadonna,
  • Ravenna Festival,
  • Bronson Produzioni,
  • Delikatessen,
  • Matteo Pozzi,
  • C.S.A. Spartaco,
  • Brutture Moderne,
  • La Favela Chic,
  • Ravenna Jazz,
  • Emilia Romagna Concerti,          
  • Collettivo Antartide,                                                                          
  • Bandeandrè                                                                                       
  • Associazione Takku Ligey,                                                                   
  • Break the Funk,                                                                                           
  • Lasagna Style,                                                                   
  • Ravenna 2.0,                                                                                                
  • Orchestra Arcangelo Corelli, 
  • Duna Studio,
  • Centro Giovani QUAKE,
  • Biblioteca di Russi,
  • Biblioteca Classense,
  • Soundscreen Film Festival,
  • Ravenna Cinema,                         
  • Assessorato al Decentramento (Comune di Ravenna),
  • Radio Sonora – Sonora Fest,
  • Mama’s Scuola di Musica

TERRITORIO NAZIONALE
  • Glory Hole Records (San Benedetto del Tronto),
  • On The Move (Bologna),                                                 
  • Strade Blu (Modigliana),             
  • Corpoc (Bergamo),                     
  • Street art Academy Labs (Milano),                    
  • Scuola di musica LeArti (Ascoli Piceno),                          
  • Arena 051 (Bologna),              
  • Alma Mater Studiorum – Università di Bologna,
  • ASP RomagnainFiore (Rimini),
  • Casa Madiba (Rimini),     
  • Kali Black (Rimini),
  • Centro Culturale Italo Calvino (Bologna),                         
  • IAC- Centro Arti Integrate (Matera),
  • GOLD (Firenze)

contact us

get in touch 

Potete trovarci sui nostri canali social e rimanere sempre aggionati tramite il nostro canale telegram e il gruppo WhatsApp

Teniamo a specificare che i laboratori artistici e l’offerta culturale che vengono proposti dalla nostra Associazione sono strettamente legati tra loro, in una visione artistica a 360 gradi, nella quale ogni progetto organizzato e proposto al pubblico vede, dietro si sé, una direzione artistica ben precisa che rappresenta la vocazione della nostra Associazione, in ogni sua diramazione.

In questi 11 anni di lavoro abbiamo capito che educazione, cultura e coinvolgimento sono la chiave di volta per motivare e arricchire questi giovani.
I linguaggi artistici sono, per noi, un modo di agire, di comunicare, di definire sé stessi e il mondo, ed è di questo che questi ragazzi e ragazze hanno bisogno, ritrovarsi per essere.